Primo successo per l’Aktis Acquschiara: i partenopei superano 12-10 la Bricobros Arechi nel derby

L’obiettivo primario, quello della crescita di un gruppo ancor più giovane del recente passato, è inalterato ma la sensazione è che, proseguendo su questa strada e continuando a lavorare intensamente allenamento dopo allenamento, la stagione possa riservare più di una soddisfazione. Conquista il primo successo del suo campionato l’Aktis Acquachiara che nella seconda giornata del girone Sud del campionato di serie A2 supera 12-10 la Bricobros Arechi alla Simone Vitale.

Quella giocata nella vasca salernitana è un’autentica battaglia sportiva nella quale le due contendenti si fronteggiano a viso aperto nel tentativo di portare a casa l’intera posta in palio. Gli ospiti, nonostante l’età media decisamente bassa della rosa, offrono una prova di grande maturità nella quale ribadiscono il carattere di chi non molla mai e la lucidità di chi, nei momenti caldi della contesa, ha piena coscienza del proprio valore e quando passa in svantaggio recupera subito per poi piazzare la stoccata risolutiva.

In un match nel quale vanno a segno otto giocatori di movimento sui dodici a referto tutta la squadra offre il suo contributo alla causa interpretando al meglio il copione preparato in allenamento e leggendo in maniera esemplare i vari momenti della contesa. A decidere le sorti del confronto il break di 3-0 con cui gli ospiti ribaltano il provvisorio 9-8 firmato da Iannicelli e volano sul + 2 che i salernitani non riusciranno più a recuperare.

De Sio, top scorer dei suoi con una tripletta, prova a replicare, firmando, in superiorità numerica, il nuovo -1 ma la truppa di Fasano riparte ancora una volta e con Giello mette in rete il pallone che chiude i conti. Nel post partita il mancino Matteo Aiello commenta così la prova dei biancoazzurri che sabato prossimo riceveranno alla Scandone la Rari Nantes Auditore Crotone.

Matteo Aiello

Una vera e propria battaglia. Tra le due siamo stati la squadra che ci ha creduto di più. Non abbiamo mollato neanche un centimetro gli avversari che provavano a sorpassarci, siamo arrivati sul pari e poi abbiamo piazzato l’allungo decisivo. I tre punti conquistati in trasferta contro una nostra diretta concorrente valgono doppio, ora dobbiamo continuare così.

Credit: Gaetano Nardone-MfSport.net