Tokyo 2020: il team italiano insegue la vittoria, medaglia d’oro nel ciclismo su pista

Il quartetto italiano del ciclismo su pista, composto da Filippo Ganna, Jonathan Milan, Simone Consonni e Francesco Lamon, carpisce, o meglio, afferra il metallo più prezioso nell’inseguimento a squadre, ottenendo non solo il massimo riconoscimento olimpico, ma anche un record mondiale. E pensare che la grande impresa sul tempo era stata conseguita appena una giornata fa, quando in semifinale il cronometro ha segnato 3″42’307. In finale, invece, il quartetto azzurro, trascinato da un Ganna stratosferico, ha tirato la lancetta, guadagnando circa 300 millesimi, e battendo il tempo di 3″42’032, imponendosi sui danesi e inalberando il tricolore su una gara, quella dell’inseguimento a squadre, che fuggiva i colori italiani dal 1960.

Foto: profilo instagram Consonni