L’indomabile Acquachiara rimonta nel finale e torna da Roma con un punto pesante: al Foro Italico finisce 8-8

Nella quarta giornata del girone Sud del campionato di serie A2 l’Aktis Acquachiara pareggia 8-8 al Foro italico con l’Olympic Roma, inanella il terzo risultato positivo del suo torneo e conferma di potersela giocare alla pari con tutte le avversarie.

I partenopei, nelle prime fasi dell’incontro, tengono botta ai tentativi di allungo avversari, soffrono il pressing dei capitolini, producono gioco ma sbagliano tanto in attacco. Il sette in calottina bianca prova l’allungo nel terzo parziale quando si porta sul 6-3 con le reti griffate da Lo Re e Patti. Se i biancoazzurri hanno un pregio è quello di non mollare mai la presa e lottare con il coltello tra i denti su ogni pallone fino a quando il suono della sirena conclusiva non scandisce la fine delle ostilità.

In un contesto nel quale i giovanissimi crescono di partita in partita è il classe 2007 Davide Cielo a sbloccare i suoi timbrando il primo gol nel torneo. Mattia Fortunato segue le orme del compagno e con una rasoiata delle sue gonfia la rete per il -1 che riapre definitivamente la contesa. L’inerzia del confronto, a quel punto, potrebbe cambiare ma i capitolini non ci stanno e si riportano, in due occasioni, sul +2, l’ultima delle quali con la conclusione mancina di Lo Re che sembra ipotecare il risultato.

Due minuti sono in genere un arco temporale davvero esiguo ma possono però essere un’eternità nella pallanuoto, gli ospiti continuano a battersi, ci credono fino in fondo e trovano le reti che valgono la rimonta con De Florio, che insacca un diagonale di rara potenza, e Di Leva la cui conclusione dalla distanza viene accompagnata in rete dalla deviazione di un difensore.

Tra le note positive di giornata è doveroso annoverare la prima gara in cui la squadra riesce a subire meno di dieci reti. C’è ancora tanto da lavorare ma la certezza è che il tempo ed il frutto dei duri allenamenti non potranno che far crescere un gruppo che ha tutte le carte in regola per raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio anno.

Credit: Gaetano Nardone-Mfsport.net

Posted Under