Pallanuoto, serie A2. Domani Bricobros Arechi-Aktis Acquachiara: i biancoazzurri vanno a caccia di conferme

La partenza è stata certamente incoraggiante ma il pari ottenuto all’esordio è già in archivio perché si guarda avanti, pronti ad affrontare una nuova sfida. Nell’incontro valevole per la seconda giornata del girone Sud del campionato di serie A2 l’Aktis Acquachiara sfida in trasferta, fischio d’inizio previsto domani alle ore 17:00 alla piscina Simone Vitale, la Bricobros Arechi. Prima gara esterna stagionale per i biancoazzurri che, dopo la bella prestazione offerta con l’Ischia, si cimentano in un nuovo derby con l’intento di superare una nuova tappa del processo di maturazione di una compagine che annovera nel suo roster ben otto elementi provenienti dall’Under 18. Il derby con i gialloblu ha evidenziato il carattere di un gruppo che, nel pieno rispetto della sua consolidata identità, entra in vasca per giocarsela a viso aperto con qualsiasi avversario, lotta con il coltello tra i denti su ogni palla e anche quando si trova in svantaggio non perde mai la necessaria lucidità. La squadra è ripartita dalle numerose indicazioni positive emerse al debutto e ha lavorato alacremente per perfezionare gli automatismi di gioco e correggere gli errori commessi. Quella salernitana è formazione di assoluto valore che, da neopromossa, ha violato con merito la vasca di Acilia piegando la Lazio, una delle candidate più autorevoli nella lotta per la conquista di un piazzamento playoff. Contro una rivale che ha conservato la struttura portante dello scorso anno aggiungendo al roster l’esperienza di Pasquale Nina e la voglia di mettersi in gioco del portiere De Totero saranno determinanti l’approccio al match per riuscire ad imporre il proprio ritmo alla contesa e la capacità di difendere forte per poi rubare palla e ripartire in contropiede azionando la rapidità dei propri velocisti. Alla vigilia capitan Ciro Alvino presenta così il match.

Ciro Alvino

Giocheremo a Salerno contro la Rari Nantes Arechi, una squadra che viene dall’importantissima vittoria in casa della Lazio. Troveremo una squadra attrezzata che ha mantenuto lo stesso roster dello scorso anno, si conoscono bene. I nostri avversari hanno un giocatore importante come Gregorio, la principale bocca da fuoco, che dovremo cercare di limitare. Noi andremo lì con l’obbligo di giocare forte per quattro tempi, non abbassare mai i ritmi e cercare di ridurre gli errori in fase difensiva confermando invece la buona prova offensiva della prima g

Posted Under